WORKBREAK BOX --> Scopri di più
Seleziona la lingua: Italiano | Inglese
Solfatara-Pozzuoli-Bacoli
Solfatara-Pozzuoli-Bacoli CAMPI FLEGREI A breve distanza dal centro storico di Napoli, sembra un paesaggio lunare: crateri, laghi, fumarole, sembra essere nella porta degli inferi. È giusto che gli antichi consideravano questa zona, un terreno ardente, dove le bolle sotto la superficie e l'aumento di vulcanismo sfruttato per storie mitologiche e magiche. Il Campi Flegrei è parte di un parco regionale, con 40 crateri. Il più famoso è la Solfatara cratere attivo a Pozzuoli. Si tratta di una delle meraviglie vulcaniche unici al mondo, infatti, un posto del genere si trova solo in Giappone. Questo cratere, soffiando con le sue fumarole rilascia il caratteristico odore di zolfo, è responsabile del fenomeno che caratterizza tutta l'aria. Un altro luogo da non perdere nei pressi di Pozzuoli, se amate la natura, è il cratere degli Astroni, una meravigliosa riserva protetta del WWF. L'area è ricoperta da una fitta foresta con molti animali che vivono tra la vegetazione.   Capo Miseno è la punta estrema della penisola flegrea e la sua spiaggia del Capo offre una vista mozzafiato che abbraccia il Golfo di Napoli e le isole di Ischia e Procida regalando un panorama unico al mondo. La città di Miseno è una frazione del comune di Bacoli e sede di un faro molto importante che garantisce la navigazione costiera notturna. Il luogo, splendido e suggestivo, prende il nome da un personaggio leggendario, appunto Miseno, figlio di Eolo, che fu vittima di una morte indegna. La sua fine fu profetizzata dalla Sibilla Cumana, la quale preannunciò che Miseno sarebbe stato un sacrificio umano necessario per poter permettere ad Enea l’entrata negli Inferi. Oltre alle leggende ed ai miti che rendono questo luogo ancor più affascinante, Miseno, merita di essere visitata da turisti italiani e stranieri, per le sue meraviglie storiche ed archeologiche. Per le strade non è difficile ammirare ruderi di epoca romana riferibili a cisterne e a ville dell’antica città. Sul lato orientale di Miseno, semi sommerso dal mare, sorge un Ninfeo romano, interamente scavato nella roccia tufacea; a seguire, si può ammirare una bellissima villa padronale antica, caratterizzata da una torretta a colombaia. Poi vi è la Torre Bassa, ovvero un’antica torre saracena e in cima a Capo Miseno, si possono scorgere fortificazioni e casematte risalenti alla Seconda Guerra Mondiale, necessarie quindi per la difesa contro i nemici o per l’attacco e l’offensiva verso il mare. Da vedere anche la Piscina Mirabilis, la più grande cisterna nota mai costruita e serviva per approvvigionare d’acqua le numerosissime navi della flotta di Augusto.   Miliscola, è una delle spiagge da incanto della Campania. E' situata a due chilometri da Bacoli, ed è considerata un gioiello incastonato lungo la punta estrema della penisola flegrea di Capo Miseno. La sua sabbia soffice e dorata ed il suo mare cristallino richiamano tantissimi visitatori, catturati anche dal paesaggio mozzafiato. A ridosso dell'arenile ci sono lidi ben attrezzati, bar e chioschi, che organizzano aperitivi al calar del sole. Ma allo stesso tempo la spiaggia di Miliscola, garantisce anche massimo relax alle famiglie che portano qui i bambini.   Bacoli è un centro urbano molto popolato della Campania, che si estende nell'estremità sud occidentale del golfo di Pozzuoli. Insieme a questo da non perdere è anche Monte di Procida, bellissima località molto tranquilla e dotata di paesaggi stupendi. Da ammirare è il panorama che si gode dal Monte di Procida e da gustare è la cucina. Questo lungo, infatti, è perfetto per una deliziosa sosta.   Baia è uno dei luoghi più suggestivi della zona. Nel mare dei Campi Flegrei riposa un'antica città sommersa fatta di importanti ville patrizie, strade larghe e stupendi ornamenti, tutto sotto il livello del mare. La Città Sommersa di Baia si trova a pochi chilometri dalla costa, ed è davvero impressionante notare come la struttura della città sia perfettamente visibile. Per visitare questo tesoro si usano delle imbarcazioni con il fondo trasparente dal quale si ammirano gli antichi resti, ma per chi è un po' più esperto, è possibile avventurarsi in vere e proprie escursioni subacquee. Ma le meraviglie di Baia non finiscono qui. Da vedere anche il Castello Aragonese, una fortezza inespugnabile, attualmente a forma di stella. La terrazza che si affaccia sul mare è uno dei migliori punti di osservazione di tutti i Campi Flegrei, perch&eHotelFiorentinate; offre la possibilità di abbracciare con lo sguardo un panorama tanto vasto quanto stupendo. Anche Baia possiede una spiaggia molto bella, proprio al di sotto del Castello. E' un litorale meno frequentato rispetto alle vicine, Miseno e Miliscola, diventando quasi un'isola amena ed incontaminata. Lo stabilimento balneare del Castello di Baia è raggiungibile solo via mare, con una traversata di soli due minuti in barca. Pozzuoli è uno dei luoghi più suggestivi della Campania per la storia e i fenomeni naturali che la caratterizzano. Pozzuoli era in origine uno scalo commerciale cumano, la città vera e propria fu fondata nel 528 a.C. da un gruppo di esuli sami, con il nome di Dicearchia (cioè giusto governo). Nel 421 a.C. passò in mano ai sanniti. Dopo la conquista romana della Campania (228 a.C.), Puteoli (o Puteolos), così ribattezzata per via delle numerosi sorgenti di acque termo-minerali, cominciò ad acquistare importanza e il suo porto divenne fondamentale per gli scambi commerciali dell’epoca. Nel 194 a.C. Pozzuoli divenne una colonia romana e da quel momento la sua importanza crebbe sempre più, perch&eHotelFiorentinate; i romani ne fecero il loro porto principale [4]. La collegarono con un’ottima rete stradale all’Urbe e alle città più importanti della Campania, mentre tutte le più fiorenti città marittime dell’Oriente vi impiantarono stazioni commerciali. Furono costruiti mirabili monumenti come l’Anfiteatro Flavio, il Tempio di Serapide, lo Stadio di Antonino Pio, l’Anfiteatro Minore e il Tempio di Augusto. In questo tour, si ammirerà l’Anfiteatro Flavio, terza arena d’Italia per dimensioni e testimonianza del grande passato storico dell’area, e il Parco naturalistico comprendente il vulcano Solfatara. Questo è un antico cratere ancora attivo dell’area vulcanica dei Campi Flegrei – cioè campi ardenti – da sempre causa di fenomeni di bradisismo, ossia di sollevamento e abbassamento della crosta terrestre dovuti all’aumento della pressione sotterranea, e caratteristica per l’attività di fumarole d’ anidride solforosa, getti di fango bollente e l’elevata temperatura del suolo.  La Solfatara di Pozzuoli è senz’altro il più interessante vulcano dei Campi Flegrei, un comprensorio a nord di Napoli costituito da circa 40 antichi vulcani. Nei suoi dintorni vi sono luoghi storici di particolarissimo interesse quali l’ Anfiteatro Flavio, l’Acropoli di Cuma, le Terme di Baia, il Tempio di Serapide. Con un’estensione di circa 33 ettari, essa è un’oasi naturalistica che offre gli spunti per una interessante passeggiata con la presenza, oltre che dei noti fenomeni vulcanici, quali le fumarole, le mofete ed i vulcanetti di fango, anche di zone boschive e di zone di macchia mediterranea nonch&eHotelFiorentinate; di alcune singolarità naturali, geologiche, botaniche e faunistiche. CONDIZIONI Le nostre tariffe comprendono il trasporto in un furgone confortevoli dotate di doppia aria condizionata e rinfreschi, autista, pedaggi autostradali, carburante per auto e parcheggio. Escludere: biglietti d'ingresso, pranzo e eventuali extra e mance; Siti archeologici gratuiti per i bambini sotto i 18 anni; TUTTI I TOUR opererà pioggia o sole, quindi preparatevi per tutte le condizioni atmosferiche. 8:30 Partenza dall’hotel 9:30 Bacoli: Piscina Milabilis (Epoca Romana) 11:00 Baia: Castello, Città sommersa, lago fusaro, casina Vanvitelliana. 15:30 Lago d’Averno. Pausa drink/pranzo. 17:30 Pozzuoli: Anfiteatro Flavio, Rione Terra, Tempio di Serapide. 19:00 Vulcano Solfatara. 20:00 Grotta di Seiano con Anfiteatro e Crypta. 21:00 Rientro in hotel.   2 Pax € 120,00 per pax 4 Pax € 70,00 per pax 6 Pax € 50,00 per pax  

P.IVA IT 07693031218 © 2017 Hotel Palazzo Fiorentina S.r.l Corso Secondigliano, 551 80144 Napoli (NA) Italy
Telefono 081.543.72.22 | Email info@hotelfiorentina.it
Policy Privacy | Policy Cookies
Siamo presenti su
Expedia Hotel Palazzo Fiorentina S.r.l Facebook Hotel Palazzo Fiorentina S.r.l Facebook Hotel Palazzo Fiorentina S.r.l Facebook Hotel Palazzo Fiorentina S.r.l